[COACHING E COUNSELING]_$type=grid$count=4$m=0$sn=0$rm=0$show=home$sr=random

CERCA NEL BLOG

Problemi confusi e pseudo problemi: come riformularli

CONDIVIDI:

Pseudo problemi e problemi confusi. Come districarsi ed imparare a formularli correttamente.

Domande


Pensiamo di avere un problema quando la situazione in cui ci troviamo, per qualche motivo, non ci soddisfa.
Possiamo essere insoddisfatti del nostro lavoro, della nostra situazione sentimentale, di come è andato il campionato della nostra squadra del cuore.

A volte incontriamo difficoltà nel risolvere problemi o raggiungere obiettivi a causa di una formulazione confusa. E formulare un problema in modo confuso è la premessa per non riuscire a risolverlo.

Spesso il modo in cui ci poniamo un problema aumenta la confusione, che è il risultato della cattiva qualità delle domande che ci poniamo a proposito del problema.

È più facile giudicare l’ingegno di un uomo dalle sue domande che non dalle sue risposte.
(Pierre-Marc-Gaston de Lévis)

Problemi formulati in modo confuso


Supponiamo che il nostro problema sia:
  • Stato presente: L’Ufficio paghe non prepara le paghe per il 27 del mese.
  • Stato desiderato: L’Ufficio paghe prepara le paghe per il 27 del mese.
In questo modo il problema è formulato correttamente, e lascia aperte l'indagine sulle cause, la preparazione del piano d'azione e la prefigurazione degli effetti.

Potrebbero verificarsi queste confusioni:


Confusione tra obiettivo ed effetti: Il problema è che solo quando prenderemo lo stipendio il 27 saremo più tranquilli 
Confusione tra problema e cause: Il problema è che l‘Ufficio paghe preparerà le paghe per il 27 quando avrà risolto le sue problematiche
Confusione tra problema e piano d’azione: Il problema è che l‘Ufficio paghe preparerà le paghe per il 27 quando avrà assunto due persone in più


I rischi nell'analisi dei problemi:

  • confondere i “sintomi” con le “cause” 
  • confondere i fatti con le opinioni (che sono invece considerazioni sui fatti)
  • tralasciare i fatti “scomodi” (quelli che mi disconfermano un opinione, quelli che immagino mi creeranno delle difficoltà…)
  • ricercare informazioni “impossibili” (per amor di completezza ricerco informazioni a costi di ricerca più elevati dei benefici di informazioni che otterrò)
  • saltare alle conclusioni (prima di aver approfondito l’analisi)

Le domande che aiutano a definire i problemi:

  • Come sappiamo che esiste un problema?
  • Qual è il problema?
  • Cosa caratterizza questo problema?
  • A chi e/o a che cosa è riferito il problema?
  • Quanto è grande il problema?
  • Dove e quando si manifesta il problema?
  • Dove e quando non si manifesta?

Pseudo problemi


A volte però ci troviamo di fronte a falsi problemi o pseudo problemi e questo succede quando lo stato desiderato:
  • è impossibile da raggiungere
  • non è sotto la responsabilità di chi si pone il problema (in questo caso è però possibile riformulare il problema).
Qualche esempio in cui è impossibile raggiungere lo stato desiderato:
  • E' morto x (un mio congiunto) e io sono triste e non ho voglia di far niente
  • Non voglio avere conflitti, mai!
  • Vorrei che tutto questo non fosse mai successo

pseudoproblemi

In tutti questi casi lo stato desiderato non è raggiungibile.

Le nostre aspettative e le nostre convinzioni influenzano il nostro modo di percepire i problemi: più i nostri standard sono elevati, più problemi creiamo.

Un aspetto poco curato di un cameriere non costituisce un problema in un’osteria di campagna, ma lo diventa in un ristorante di alto livello. Una stanza può essere pulitissima secondo gli standard più abituali, ma il livello di pulizia può essere insufficiente se si tratta di una sala operatoria.
Competitività = Capacità di inventare/trovare continuamente nuovi problemi (A. Galgano)
Le aspettative molto elevate ci spingono quindi a raggiungere obiettivi più elevati, ad aumentare le competenze e, in campo professionale, sono l'essenza della competitività.

Approfondimento: 
Più di prima: quando la soluzione è il problema
Modelli di Problem Solving


A volte, però, le aspettative sono irraggiungibili perché così elevate da risultare irrealistiche. Se io mi aspetto che una relazione sentimentale, per essere positiva e soddisfacente, debba essere del tutto priva di conflitti, pongo le premesse per rimanere deluso.
Change



Change: la formazione e la soluzione dei problemi







Quindi, attenzione alle aspettative irrealistiche! Nel dire questo, non vogliamo spingere nessuno ad accontentarsi e a non porsi obiettivi sfidanti. 


Emozioni



Le emozioni sono stati mentali e fisiologici associati a modificazioni psicofisiologiche, a stimoli interni o esterni, naturali o appresi.

In termini evolutivi, o darwiniani, la loro principale funzione consiste nel rendere più efficace la reazione dell'individuo a situazioni in cui si rende necessaria una risposta immediata ai fini della sopravvivenza, reazione che non utilizzi cioè processi cognitivi ed elaborazione cosciente.

A questo proposito, Paul Ekman individuò sette emozioni primarie; le definì in questo modo perché le espressioni non verbali di queste emozioni sono universali e riscontrabili in tutte le popolazioni conosciute, perfino in quelle isolate dal resto del mondo:
  • rabbia
  • tristezza
  • sorpresa
  • disgusto
  • paura
  • gioia
  • disprezzo
Le emozioni hanno uno scopo: ci avvertono su come stiamo pensando, osservando, valutando le situazioni e lo fanno utilizzando un linguaggio fisico, analogico che incarna lo scopo, la funzione, per le quali esistono:

emozione scopo
paura evitare un pericolo
rabbia eliminare un ostacolo
sorpresa guadagnare tempo di fronte ad un evento inatteso
dolore riprendersi dopo una perdita
disgusto espellere un veleno


Ricostruire l'emozione che caratterizza l'insoddisfazione di fronte al problema è molto utile per capire in quale direzione la persona vorrebbe muoversi:
  • avvicinarsi a qualcosa che desidera
  • allontanarsi da qualcosa che non desidera
via da - verso

Per ricostruire le parti mancanti possono essere utili domande di questo tipo:
  
  • Allo scopo di?
  • Ci sono altri scopi?
  • C’è qualcosa che pensi di non essere capace di ottenere?
  • C’è qualcosa che ti preoccupa nell'andare in quella direzione?


Maria Soldati & Fabrizio Pieroni

COMMENTI

BLOGGER
.


COACHING E COUNSELING A BOLOGNA

Coaching e Counseling non sono Psicoterapia: non viene curata una patologia, ma si imparano nuovi modi di superare gli ostacoli che si incontrano.

Se ti succede di sperimentare uno di questi segnali:

  • sentirti inadeguato
  • sentire l’urgenza di cambiare la tua situazioneCertificazioni Coaching e Counseling
  • scontrarti spesso con amici, familiari e colleghi
  • non sapere quale decisione prendere
  • pensare di meritare di più di ciò che stai ottenendo

puoi prenotare un incontro preliminare gratuito.

Aiutiamo le persone a:

  • formulare e raggiungere obiettivi
  • aumentare l'autostima e la fiducia in se stessi
  • gestire stress ed emozioni
  • superare conflitti interiori
  • prendere decisioni
  • gestire i conflitti interpersonali
  • migliorare le relazioni interpersonali
  • migliorare le performance professionali
  • aumentare la produttività


Incontri preliminari gratuiti Coaching e Counseling

Nome

Crescita Personale,35,Crescita Professionale,38,eventi e varie,37,Mindfulness e ACT,15,Performance,9,PNL,28,problem solving e obiettivi,20,
ltr
item
Pragmatica-mente: Coaching e Counseling a Bologna : Problemi confusi e pseudo problemi: come riformularli
Problemi confusi e pseudo problemi: come riformularli
Pseudo problemi e problemi confusi. Come districarsi ed imparare a formularli correttamente.
https://4.bp.blogspot.com/-6wDvHYtL_bw/W-mpxg5c12I/AAAAAAAAY0M/fygCJ8B7Ev0kDLmzBNzuZwO_FsxtvyxJQCLcBGAs/s400/domande.jpg
https://4.bp.blogspot.com/-6wDvHYtL_bw/W-mpxg5c12I/AAAAAAAAY0M/fygCJ8B7Ev0kDLmzBNzuZwO_FsxtvyxJQCLcBGAs/s72-c/domande.jpg
Pragmatica-mente: Coaching e Counseling a Bologna
https://www.pragmatica-mente.com/2016/01/pseudo-problemi.html
https://www.pragmatica-mente.com/
https://www.pragmatica-mente.com/
https://www.pragmatica-mente.com/2016/01/pseudo-problemi.html
true
6354308452151375362
UTF-8
Carica tutti i post Nessun post trovato VEDI TUTTO Leggi di più Rispondi Cancella la risposta Delete By Home PAGES POSTS Vedi Tutto POTREBBE INTERESSARTI ARGOMENTI ARCHIVE CERCA ALL POSTS Nessun post trovato Torna alla Home Domenica Lunedi Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gen Feb Mar Apr Maggio Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic poco fa 1 minuto fa $$1$$ minutes ago 1 ora fa $$1$$ hours ago Ieri $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago più di 5 settimane fa Followers Follow THIS PREMIUM CONTENT IS LOCKED STEP 1: Share to a social network STEP 2: Click the link on your social network Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy Indice dei contenuti